Dimensioni testo:          English version   

Dettaglio della scheda bibliografica

Sozomeno da Pistoia (1387-1458)


Un percorso tra testi, scritture e libri di un umanista


Reeve, Michael D.
Asconius, in Texts and transmission. A survey of the Latin classics, a c. di Reynolds, Leighton Durham, Oxford, Clarendon press, 1986, pp. 24-25

Abstract
Tutti i manoscritti del commento di Asconio Pediano alle orazioni di Cicerone che sono sopravvissuti derivano direttamente o indirettamente da un esemplare trovato a San Gallo nell'estate del 1416 da Poggio Bracciolini e Bartolomeo da Montepulciano. Il codice di Poggio è l'attuale Madrid, Biblioteca Nacional de España, MSS/8514 (P). Il codice di Bartolomeo è andato perduto, ma ne sopravvive una copia nel ms. Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana 54.5 (M). Sozomeno copiò l'opera di Asconio a Costanza nell'estate del 1417 nell'attuale ms. Pistoia, Biblioteca Forteguerriana, A.37 (S).

Da P derivano tutti gli altri manoscritti, eccetto il ms. Paris, Bibliothèque Nationale, lat. 7833. M ha subito l'influenza delle correzioni apportate a P. Da S deriva il ms. Par. lat. 7833, anche se non ne condivide tutti gli errori e ha la stessa sottoscrizione di M.



Home -  La biblioteca di Sozomeno -  Le opere di Sozomeno -  Bibliografia -  Studi -  Chi รจ Sozomeno -  Approfondimenti -  Contatti -  Credits
Copyright 2009 Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia. Pagina creata il 11 Novembre 2015, ultima modifica il 07 Ottobre 2010