Dimensioni testo:          English version   

Home > Il progetto

Sozomeno da Pistoia (1387-1458)


Un percorso tra testi, scritture e libri di un umanista


Il progetto

 

Il progetto Sozomeno da Pistoia (1387-1458) è nato da un'idea di Stefano Zamponi discussa fra il 2007 e il 2008 con il segretario generale, avvocato Giovanni Pieraccioli, e con il presidente, professor Ivano Paci, della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia.

 

Sulla base di un piano di lavoro generale e di un primo studio di fattibilità, il Consiglio di amministrazione della Fondazione ha discusso e infine approvato il progetto, decidendo di gestirlo direttamente e affidandone la direzione a Stefano Zamponi.

 

Il progetto si colloca in una tradizione di studi sviluppati all'interno del Dipartimento di Studi sul Medioevo e il Rinascimento dell'Università degli studi di Firenze e della Biblioteca Forteguerriana di Pistoia, che nel 1987 promosse un denso convegno sozomeniano, purtroppo privo di atti a stampa. All'interno delle due istituzioni, oltre a Stefano Zamponi, Alessandro Aiardi, Massimo Bucciantini, Emanuele Casamassima, Lucia Cesarini Martinelli, Teresa De Robertis, Giancarlo Savino si sono occupati, secondo differenti prospettive, di Sozomeno.

 

L'obiettivo del progetto consiste nell'illustrare la persona e l'opera di Sozomeno, sia presso un vasto pubblico, sia presso gli studiosi della cultura umanistica. Il progetto è attivo dal 1 luglio 2008 e si è articolato in cinque attività principali:

Lo Studio della biblioteca ha seguito gli standard classici della ricerca paleografica e codicologica. Ciascun manoscritto appartenuto a Sozomeno è stato descritto a seguito di un esame autoptico, per cui sono stati effettuati viaggi di studio nelle principali biblioteche europee (Bibliothèque Nationale di Parigi, British Library di Londra, Staatsbibliothek di Berlino). Quindi è stato condotto uno studio specifico degli autografi che ha messo in rilievo l'evoluzione della scrittura di Sozomeno, Ciò ha permesso di datare i singoli manoscritti individuando le linee dell'evoluzione culturale dell'umanista.

 

Le attività si sono articolate nel modo seguente:

 

Lo Studio delle opere si è appuntato principalmente sul Commento alle Satire di Giovenale e sul commento alle Satire di Persio. Dopo avere trascritto ampie porzioni dei due testi, si è proceduto nella ricerca delle fonti utilizzate da Sozomeno, al fine di verificare l'originalità del testo e le modalità applicate dall'autore nell'elaborazione della propria interpretazione. Quindi sono stati studiati i manoscritti dei due autori e altri commenti analoghi composti in ambito toscano e italiano, utilizzando in modo articolare i fondi delle biblioteche fiorentine (Biblioteca Medicea Laurenziana, Biblioteca Riccardiana, Biblioteca Nazionale).

 

Le attività si sono articolate nel modo seguente:

La realizzazione dell'Archivio digitale è stata possibile grazie alla collaborazione con le strutture della Fondazione e dell'Università che hanno fornito le risorse amministrative e tecniche necessarie a ordinare le riproduzioni e a realizzare la loro conversione in formato digitale.

 

Le attività si sono articolate nei seguenti momenti:

 

La realizzazione del Sito Internet ha seguito una procedura specifica, particolarmente adatta all'ambito delle scienze umane. Grazie alla disponibilità della ditta informatica Motus Maior, è stato possibile ridiscutere e meglio definire in base ai test alcune delle soluzioni sperimentali prospettate al momento dell'analisi dei requisiti.

 

Le attività si sono articolate nei seguenti momenti:

 

Infine la Comunicazione è consistita nella partecipazione a convegni e seminari, cui sono stati invitati i ricercatori che lavorano nel progetto:
 

Il progetto ha per obiettivi anche una pubblicazione cartacea dei risultati scientifici ottenuti e la realizzazione di nuovi momenti di comunicazione e di divulgazione. 

 




Home -  La biblioteca di Sozomeno -  Le opere di Sozomeno -  Bibliografia -  Studi -  Chi è Sozomeno -  Approfondimenti -  Contatti -  Credits
Copyright 2009 Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia. Pagina creata il 11 Novembre 2015, ultima modifica il 03 Gennaio 2011